Campania, terra delle peggiori tradizioni

L’avvocato palermitano Schifani, per volere della nazione e volontà di Dio Presidente del Senato, redarguisce la stampa libera: non dovete giudicare i politici, perché mettete in pericolo la democrazia. Accidenti a voi che scrivete la verità ed alla Rai che l’amplifica, qui finisce che ci mettono in galera! E subito in Campania si alza il vento della peggiore tradizione: Pomicino diventa Presidente di Tangenziale spa e Di Donato finisce nel CDA dell’istituzione Teatro Mercadante. NULLA è cambiato. Pomicino ha preparato con grande abilità la sua rentrée partecipando a numerose trasmissioni televisive più volte ospite di Omnibus sulla LA7 e radiofoniche molto note come “un giorno da pecora” su radio2, Di Donato più in sordina, dopo la condanna definitiva per corruzione s’è dato da fare nel locale aggrappandosi a Mastella. Non c’è che dire, una gran bella stagione si è riaperta per Napoli e la Campania mancano solamente Francesco De Lorenzo alla Asl ed Alfredo Vito all’ufficio provinciale del lavoro per succhiarci l’ultima goccia di sangue e di pazienza che c’è rimasta. De Magistris sta zitto, prima ha “scassato” ed ora sta aggiustando, gli conviene. Ha avuto i soldi per il teatro ed è entrato nel giro che conta…

(Visited 13 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in locali, politica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.