Papa tentenna

Joseph E. Strickland, è caduto sul campo del dialogo pluralista ad ogni costo. E sì che aveva a lungo esitato Papa tentenna prima di sollevarlo d’imperio. Fatale, però gli è stata una lettera ai fedeli con la quale metteva nero su bianco l’indisponibilità alla rinuncia degli assoluti morali che guidano, o meglio, che hanno guidato la Fede per duemila anni ed oltre. Abbandonata la via della Salvezza, il furore buonista ha finito per travolgere anche il Vescovo di Austin, reo di aver obbedito alla legge morale dentro di sé e corretta la legge canonica sopra di sé. A fatica, l’esercizio di proverbiale prudenza diplomatica sta chiudendo un decennio di regno immanente, nel quale la Fede si è ritratta con pudore, attenta ad includere e non operare alcuna separazione tra il bene ed il male con l’ineludibile corollario di tenere unite le vittime ai carnefici. Proviamo ad immaginare un Leone Magno, pavido, che si astiene e si ritrae di fronte ad Attila:

Che cosa ne sarebbe stato di Roma e della Chiesa universale se l’aeterna Dei Sapientia non si fosse opposta all’opera del maligno? Ecco, più che una pelosa e generica misericordia, quel che si rileva è una vera e propria tara culturale, tipicamente sudamericana, che ha in antipatia i gringos e quella parte del mondo che sola ha saputo dare sostanza ai valori della fratellanza umana. Miope, se non cieca del tutto, osserva Lucetta Scaraffia, l’idea che abbracciare di slancio il maligno e mantenere una riserva verso gli Ebrei e lo Stato di Israele possa salvare i Cristiani: «Io sono la via, la verità e la vita»… Ogni anno compiaciuti si celebra la liberazione, per ottenere la quale, fu necessario arrivare al bunker della cancelleria ed estirpare il cancro del maligno radendo al suolo dapprima Dresda ed infine Berlino. Sotto le tonnellate di bombe alleate, perirono centinaia di migliaia di bambini, donne ed anziani. Avevano la colpa di essere tedeschi. Mai alcuno si è scandalizzato. Questo stesso diritto all’esistenza, per l’ennesima volta nella storia dell’umanità, è negato agli Ebrei

(Visited 58 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, esteri, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.