Pisapia: tasse per sanare un bilancio falso. Moratti: imbroglia, lasciato attivo di 48 ml.

Pisapia si rivolge direttamente ai milanesi con una lettera per spiegare le scelte impopolari di incrementare le entrate del Comune di Milano aumentando le tasse: addizionale Irpef dello 0,2% e biglietti del tram +50%. Sceglie questa modalità per chiarezza e trasparenza verso i suoi concittadini, trasparenza evocata tante volte come un’esigenza non più rinviabile in tempo di crisi. Siamo stati costretti nostro malgrado ad aumentare le tasse per sanare il buco di bilancio lasciato dalla Moratti, buco da 186ml che con un artificio contabile la Giunta Moratti aveva trasformato in avanzo da 48ml ascrivendo tra le voci in attivo ipotetiche entrate da dispmissioni di aziende non strategiche. In maniera semplice, Pisapia afferma che quello della Moratti era un bilancio inficiato dal falso. Tutto falso, è un imbroglione, ribatte la Moratti che non ci sta a farsi sbugiardare gratis. Tutte le Amministrazioni fanno previsioni d’entrata, abbiamo lasciato un bilancio in ordine che Pisapia ha subito dilapidato pesando sui cittadini ma senza avere un progetto sostenibile per la città. Intanto i sondaggi ribadiscono: i milanesi amano Pisapia che li ha stregati…

(Visited 10 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in locali, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.