La finanza globale, un giocattolo in mano alle bimbe

Cara GoldenbergMarchionne c’aveva messo gli occhi, ma a lei piace il tennista Roger Federer. Comunque riuscì a spillargli 1 miliardo di dollari investiti tutti nella Fiat. Possiamo dirci fortunati, alla bimba della finanza americana Cara Goldenberg l’Italia piace, la Grecia no. Dipendesse da lei la farebbe fallire: vadano pur in malora 10 milioni di poveri greci, l’Europa sta sbagliando a sfiancarsi per aiutarli in Italia invece, si possono fare ottimi affari. Siamo in pochi a darvi credito ed io non ho mai sbagliato ad investire nelle vostre eccellenze. La nostra Cara angelo, s’è fatta tanti amici a Milano, il triplo di quelli che aveva a New York. Tokio? Neanche a pensarci, è destinata a fallire anch’essa. Per Cara “tutt el mond a l’è paes, a semm d’accòrd, ma Milan, l’è on gran Milan”. E noi già lo sapevamo. Anche Fassina e Bersani possono stare tranquilli, Cara vola in America solo per votare Obama poi ritorna in corso Magenta pronta per fare affari. A spostare i suoi miliardi ha imparato sin da giovinetta quando in ufficio dormiva e faceva la doccia. Dobbiamo ringraziare il fidanzato che ce la mollò, se si fosse invece dedicata alla chimica ora noi saremmo forse al posto della Grecia ed invece sono proprio tutte le Cara del mondo che ci hanno salvato a “caro prezzo”. Grazie Cara, come avremmo fatto senza la nostra Cara angelo non sappiamo. Metti il caso che il fidanzato non l’avesse piantata in Banca ora Marchionne andrebbe per stracci, Obama farebbe l’avvocato e noi saremmo falliti. La paziella (giocattolo), in mano alle creature (bimbe), fa crescere e decrescere l’economia. Sono le pari opportunità tra finanza e lavoro, mercati nazionali e globali, tra carta e fatica. La carta vola dove gli pare e piace, la fatica resta e butta il sangue sperando che a Cara piaccia e convenga…

(Visited 116 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in economia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.