Grillo in continuità col movimento sociale

100 lire fascisteLa democrazia è per definizione un governo fragile, per niente affatto irreversibile. Con la globalizzazione i suoi poteri reali, sono migrati verso i mercati finanziari e le strutture tecnocratiche internazionali. Di conseguenza la politica privata di ogni possibilità d’intervento, non è più in condizione di rispondere ai bisogni sociali ed ai desideri delle persone. Le dinamiche decisionali che si trascinano per inerzia, si rivelano inefficaci e la delusione che ne consegue, finisce per catalizzare il consenso dell’opinione pubblica sui movimenti sociali antisistema. Appunto la proposta di una alternativa di sistema che già il vecchio MSI ha vagheggiato per cinquant’anni: il disegno di un nuovo modello sociale senza partiti, senza corpi di rappresentanza intermedi, che non avesse bisogno di mediazioni istituzionali. Il M5S così come l’hanno immaginato Grillo e Casaleggio è in perfetta continuità col movimento sociale italiano di cui raccoglie, riveduta ed aggiornata alle nuove tendenze contemporanee, l’eredità ideologica di base. A questa in più ha aggiunto l’uso dei nuovi strumenti di comunicazione digitale disponibili fino ai più bassi livelli dai suoi aderenti, cosa che solo vent’anni fa non era possibile al vecchio MSI di Almirante, osannato come Grillo nelle piazze dagli strati popolari, boicottato ed impedito in TV. La stessa volontaria emarginazione parlamentare del M5S coglie un’altra analogia col MSI: da una parte i partiti famelici ed irrimediabilmente corrotti, dall’altra noi unica vera alternativa dalle “mani pulite”. Espressione che Antonio Di Pietro mutuò da Giorgio Almirante, tanto per essere precisi coi più giovani amici che sappiamo nostri affezionati lettori. Degenerazioni lessicali notevoli sono però da sottolineare, con Grillo siamo passati dalla magnifica oratoria almirantiana difficile da pareggiare anche per gli avversari, al lessico truce e scurrile che sicuramente va “oltre” Mussolini, notoriamente schietto e diretto. Immutati restano sostanzialmente invece i contenuti insurrezionali delle invettive di piazza dove ai traditori che hanno svenduto e rovinato il paese (Patria), si promette di riservare solo sputi. Le folle oceaniche che accorrono ai comizi di Grillo, lasciano trasparire un profonda sintonia con la rabbia popolare che ricorda da vicino la rabbia e la delusione dei reduci per la vittoria mutilata dai governi liberal-democratici europei ai trattati di Versailles.

(Visited 50 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.