raccomandati ed usurati della politica, c’avete rotto gli zebedei

Camera dei Deputati, dibattito sul decreto di revisione della spesa pubblica, tutti quelli che avrebbero meritato di essere cacciati a pedate sono restati ai loro scranni e l’unico che ha cercato di dire una parola di coerente verità è stato espulso dall’aula: Francesco Barbato infatti, ha denunciato che alla Presidenza del Consiglio vi sono 400 uomini delle forze dell’ordine comandati in servizio invece che stare sulle strade e che presta la sua opera un esercito di 4200 impiegati quando ad Obama ne bastano 460 ed alla Merkel 166. Ma NON basta, c’è tutta una rete di Dirigenti zelanti che evidentemente non ha mai deluso la casta e che puntualmente, dopo essere stati messi in quiescenza con pensioni d’oro, vengono richiamati per riconoscenza a ricoprire incarichi di commissario o consulente che potrebbero essere invece ricoperti per meriti dai tanti giovani laureati costretti ai margini ingiustamente da una gerontocrazia marcia, corrotta o compromessa. A nome di tutti gli animatori di Blogaccio ci uniamo al deputato Francesco Barbato ed urliamo a gran voce: c’avete rotto gli zebedei! Ma quand’è che comincerete a tagliare le vostre spese ed i vostri privilegi? Quando sarà che schiodate dalle vostre poltrone e permettete alla Nostra Nazione di cambiare finalmente volto e prestigio?

(Visited 29 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a raccomandati ed usurati della politica, c’avete rotto gli zebedei

  1. Massimo Vaj scrive:

    Se questi privilegiati sapessero… se sapessero di essere incapaci di vivere la disperazione con dignità, di sostenere lo sguardo degli occhi che ha il loro futuro, se riconoscessero la necessità di dover crescere come individui e come uomini, la serenità data dal lasciare alle nuove generazioni non i debiti e il vuoto morale, ma una terra fertile dove possano germogliare le speranze di una vita diversa da quella che i politici corrotti hanno scelto per loro stessi e per tutti quelli convinti che la crudeltà sia la legge fondante dell’esistenza… se questi scellerati sapessero… sarebbero sempre gli stessi criminali che hanno scelto di essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.