Buoni e cattivi, benvenuti in Paradiso con Don Gallo

Don GalloDue Chiese si sono ritrovate a Genova l’una di fronte all’altra: quella della Dottrina ortodosssa e quella della protesta, accorsa in massa ai funerali di Don Gallo celebrati nel Tempio del Carmine. Bella ciao ha finito per sormontare i Canti Liturgici, per un giorno la Chiesa del Carmine si è trasformata in sezione del partito ed i buoni come i cattivi sono stati i benvenuti in Paradiso accolti con piacere dal prete che accompagnava le prostitute ad abortire: un comunista incidentalmente sacerdote, convinto che la vita potesse cedere il passo alle convenienze degli ultimi. Una nuova chiesa protestante si è avvicendata al pulpito, una chiesa che comprende i peccati non espiati e comunque perdonati. Una chiesa che ha cancellato l’inferno, che porta tutti con sé in Paradiso: quelli che soffrono e quelli che se la godono, i casti come i lussuriosi, gli ultimi ed i primi, i ricchi ed i poveri tutti appassionatamente sospesi tra impegno mondano e dedizione a Dio. Una chiesa dove il male è sfumato ed i confini del bene più non si riconoscono perché ricompresi senza valore nel cammino di una vita che non avverte il bisogno di redimersi.

(Visited 30 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, società e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.