Gli amici come i nemici, sono finiti tutti in rovina

Berlusconi si è consegnato nelle mani di Casini ed ha finito per mandare in rovina i suoi amici, i suoi nemici ed anche coloro che sono stati né con lui, né contro di lui. Tutti si ritrovano marchiati a vita. Gli amici che saranno ricordati come complici truffatori, i nemici che non hanno più su chi sparare e finanche coloro che sono riusciti a mantenersi indipendenti sia dagli uni, sia gli altri, sono restati fregati da Berlusconi perché ora, appena ci si azzarda a parlarne male ecco che si viene additati come quelli che corrono verso il carro del vincitore tipico esercizio italiano. Dopo aver rovinato tutti coloro che si sono riparati dunque sotto il suo ombrello, a Berlusconi non resta altro che rovinare sé stesso per aver maneggiato la politica senza conoscerla ed averla disprezzata. Straordinario come i fuochi d’artificio, questo diario di un’epoca a firma di Pietrangelo Buttafuoco non si deve perdere

(Visited 14 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, politica, società e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.