Azzerare il PD, via i funzionari spazio ai Cesari

Azzerare, resettare il PD ch’è diventato archeologia della politica. Un progetto superato nel quale nessuno ha mai veramente creduto come prova la separazione delle casse tra Margherita e PD. Un partito di burocrati che sperpera denaro per pagare i suoi funzionari ma che NON aggrega più consensi. La sinistra avrà una lista nazionale che promuoverà una serie di personalità spiega Emiliano Presidente del PD pugliese giova ricordare. Il Sindaco di Bari dunque rottama il PD di Bersani per favorire la nascita di un listone nazionale di matrice suddista ammette, riconoscendo la scarsa informazione che i protagonisti hanno delle realtà produttive e sociali settentrionali ma rivendicando una guida democratica di personalità elette nelle primarie sul modello dell’esperienza dei Vendola e dei De Magistris. Michele Emiliano senza dubbio è il più grande dei blogger in circolazione sulla rete internet confessa infatti di usare i social news alla stregua degli incontri di sezione. E’ capace di aprire con le sue dichiarazioni squarci di dibattito da migliaia di clic come del resto hanno saputo fare gli altri emuli Obamiani scimmiottando le campagne di comunicazione americane da Vendola a Giggino primo esportatore di monnezza al mondo, allo stesso Di Pietro, primo leader di partito ad aver compreso e sfruttato appieno le potenzialità della rete. Quello che forse non capiscono sono i limiti di un simile progetto che parla esclusivamente al cuore dei territori assistiti dallo Stato ma non riesce a sintetizzare una politica per le valli padane produttive ed appesantite dall’eccessivo carico fiscale che grava quasi esclusivamente sulla parte socialmente ed economicamente più attiva della nazione. E’ lì che la tenuta elettorale del PD è stata fondamentale in questi ultimi venti anni ed ha in una certa misura arginato il dilagare leghista. Emiliano spera in un novello Cesare che sappia nuovamente colonizzare i barbari sognanti coi poteri taumaturgici delle primarie. Bisogna essere sognatori per davvero a vedere la sanità pugliese in Lombardia o le navi di munnezza attraversare i navigli e la laguna.

(Visited 13 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.