Renzi si tiene stretto B e non rottama Grillo

renzi con occhiali neriDall’alto del suo 40,81% Renzi ha fatto sapere che non rottamerà più nessuno. Anzi, ha sottolineato che si terrà stretto B col quale si appresta a fare le riforme. Lui rispetta gli elettori che sono ancora milioni così come quelli di Grillo. Ma che bravo. Tra le tante riforme sulle quali assicura di procedere come un treno, gli scappa anche quella della Giustizia. E Forza Italia ha scelto di essere al tavolo. Ci mancherebbe, chi altri potrebbe offrirgli la possibilità di mettere le mani sulla Giustizia? Solo il PD è evidente. Ha candidato apposta il prof. Fiandaca. Avendo già conosciuto i capolavori dell’italicum e del Senato delle regioni, possiamo immaginare che cosa Verdini ci ha riservato sulla Giustizia, un vero tormento per FI che ha visto tanti dei suoi uomini migliori rincorsi dalle manette e perseguitati senza tregua dalle intercettazioni. Non gli parrà vero di rendere lasche le prime e cancellare le seconde. Berlusconi con gli occhiali neri2Per suggellare la riforma, a corollario verrà anche l’aministia potete esser certi, per il ripristino della legalità, come spiegano i radicali che continuano a sgolarsi senza voti, ma pur sempre finanziati in convenzione perché loro combattono la partitocrazia difendendo i suoi diritti da sempre. Nessuno tocchi Caino, anche se ammazza Abele. Intanto a Grillo che ha mangiato la polvere di Renzi nella corsa al Parlamento europeo, non vengono più idee per perdere e quindi assicura che vincerà dopo aver ritardato la TAV, bloccato l’inceneritore di Parma, cancellato l’Expò, restituito gli 80 euro in busta paga, mandato in prepensionamento i metalmeccanici di Piombino, insultato questo paese di pensionati che non pensano ai loro nipoti, risolto la crisi con il sussidio universale e che nessuno resti indietro. Ve li abbiamo messi uno di seguito all’altro, buon divertimento:

(Visited 152 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.