Sempre grigie le soluzioni per Monti

Le soluzioni sono necessariamente grigie dice Mario Monti, le contrapposizioni nette del nostro sistema tra bianco e nero hanno minato la coesione sociale. La politica si accoda agli umori della gente e questa è una malattia che si sta diffondendo in tutta Europa.
La politica deve cambiare ed operare in una logica di lungo termine e di ricerca della coesione sociale in tal modo diventa sostenibile. Nostalgie della scuola democristiana evidenti, ma l’inadeguatezza ai tempi di quel procedere compromissorio fece esplodere la crisi del Caf (Craxi, Andreotti, Forlani) e da lì tangentopoli fino a giungere al sistema attuale nato per superare i limiti della degenerazione partitocratica ed invece ci siamo ritrovati con l’anomalia di un riccone il quale ha saputo aggregare gl’ispiratori peggiori di quelle soluzioni grigie, presentandole come nere o verdi a seconda delle convenienze. La disgregazione sociale si è innescata perché la prospettiva dell’azione politica è stata condizionata non dal metodo ma dal merito particolare cui mira.

(Visited 12 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, politica, società e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.