Quirinale 06.46991, linea occupata. Tutti parlano con Giorgio, Silvio è fuori…

Berlusconi di fatto è escluso dai giochi ancor prima di salire al Colle dove la linea è sempre occupata. In queste ore telefonano tutti i potenti del mondo al Quirinale da Obama a Merkel, da Sarkozy a Van Rompuy. Un’ansia insolita, insinuano il sospetto gli esclusi che le potenze straniere complice la crisi sono interessate alle grandi aziende pubbliche italiane Eni, Finmeccanica, Enel ricche e dalle casse piene. Il campione del mercato fatto fuori per incapacità manifesta ora, si scopre difensore del capitalismo di Stato come un qualunque fascista. Il rivoluzionario liberale che ha badato solamente a trincerare i suoi interessi ora si nasconde dietro l’elefante della democrazia che irriducibile ne ammira ancora la “bellezza” e chiede le elezioni subito perché un governo tecnico creerebbe le condizioni di una sconfitta nel 2013

(Visited 109 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.