La tassa di scopo che nessuno pagherà

La Lega boccia il trasferimento dei rifiuti nelle regioni del nord e Sodano nega l’unica soluzione possibile: il termovalorizzatore. Dio salvi Napoli. Intanto l’azienda dei servizi idrici diventerà una municipalizzata ed il federalismo porterà le nuove tasse di scopo. Ma chi le pagherà? In una città dove nessuno paga le multe, dove l’87% dei contribuenti evade la Tarsu, dove alcun professionista rilascia una fattura per non parlare dei negozi che in pratica non conoscono gli scontrini fiscali, nella capitale del lavoro sommerso e dell’economia in nero, nel polo della falsificazione dei marchi e del regno dei masterizzatori, quali progetti si potranno realizzare mettendo una tassa, sia pure di scopo? Le belle idee del Sindaco rischiano di schiantarsi nel muro della realtà socio/culturale con esperimenti azzardati di cui la sinistra ideologizzata ha dato grande prova di sé nel passato recente. Sindaco De Magistris, Lei non può non sapere come sono finite le “belle idee” dei Valenzi e dei Siola i cui esperimenti sociali ci regalarono Scampia che dopo 30 anni in tanti provano a minare per demolirla. Lei non può non ricordare la soluzione al problema traffico ideata da un’altro grande utopista dell’eguaglianza verde, un tale Scippa che palettizzo l’intera area perimetrale cittadina compreso i quartieri spagnoli. Com’è finita sono in tanti a ricordarlo ancora. E in pochi però parlano dell’Italsider, delle sue ciminiere che c’hanno affumicato i polmoni per novant’anni e più e di come il loro ciclo produttivo fu artificiosamente prorogato fuori mercato con investimenti pubblici per 5000mila miliardi di vecchie lire ispirate dal buon Enrico alla testa di “masse proletarie” che di lì a poco diventarono inevitabilmente baby pensionati di lusso che presidiano ancora i giardinetti di Bagnoli. Oggi però vi siete ravveduti, NON approvate più gli sprechi di danaro e NON volete più ciminiere per produrre energia lettrica e per bruciare il pattume irrecuperabile, volete che lo facciano altri per voi. Sindaco De Magistris, dove porta l’utopia l’abbiamo imparato a nostre spese e quali risultati si ottengono con la sperimetazione sociale che tanto vi affascina, lo sappiamo bene perché ne siamo le vittime. Adottiamo per il bene comune, soluzioni comuni percorribili, per favore. Con gl’impianti saturi e le casse vuote, sarà già un’impresa ripulire Napoli…lo ammette anche Sodano che però NON vuole l’inceneritore, preferisce farla bruciare ad altri col permesso della Lega.

(Visited 10 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in locali, politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.