Ida Magli, Papa gesuita e politici ignoranti porteranno gli europei all’estinzione

Ida Magli-stop immigrazioneDopo la Fallaci ci resta un’altra vecchia, Ida Magli. Antropologa e scrittrice, coi suoi novanta anni è quasi l’ultima tra le voci capaci di regalarci visioni profetiche dei mutamenti sociali. La sua copiosa produzione è tradotta ed apprezzata all’estero. Una nota stonata, un’anticonformista che fa inorridire il ceto politico-intellettuale vecchio e nuovo per la forza e la veemenza schietta del suo portato di analitica denuncia. Chi altri oggi in Italia ed in Europa ha il coraggio infatti, di affermare che se i popoli africani non sono stati buoni a far nulla nelle loro pur ricchissime terre dove si trovano giacimenti di petrolio e gas, di metalli preziosi, diamanti ed oro, dove si hanno a disposizione vaste foreste e variegata fauna, perché dovremmo aspettarci che siano capaci di costruire qualcosa di buono qui in Europa? In realtà, prosegue, l’immigrazione sregolata è un’arma utilizzata per uccidere gli europei. Una volta estinti però nessuno sarà in grado di sostituire il loro genio e non resterà più nulla. I motivi di tanta arretratezza culturale e tecnologica dei migranti, Ida Magli li vede esattamente nell’islam che pretende di organizzare l’intera giornata del musulmano fino a strutturarne la psicologia e renderlo incapace di pensare autonomamente. La civiltà europea sarà fatta fuori da quella musulmana, molto presto, chiosaMa allora perché non reagire? I cattolici puntualizza la Maglie, qualche resistenza sarebbero anche disposti ad opporre e sarebbe compito dei Preti indirizzarli, però non lo fanno. L’ultimo grave errore commesso, è stato quello di fare un Papa gesuita e per giunta argentino che di Europa non sa nulla. I gesuiti hanno a fondamenta della loro Regola quella di andare incontro alle persone che la pensano in modo diverso, pur di non creare attrito, ma oggi la Chiesa non la salvi con la misericordia, la salvi con la severità. Quella della Chiesa per la Magli, non è una crisi dell’istituzione, la Chiesa è in crisi teologica perché non riesce a reggere il mondo moderno ed ecco allora che essa viene a più miti pensieri, accomoda la sua dottrina esattamente come fa Bergoglio. La crisi della Chiesa dovrebbe indurre almeno la politica ad intervenire in difesa della civiltà europea, anche in questo campo però registriamo un’assenza grave. Ida Magli cita ad esempio i grillini che di recente l’hanno delusa votando lo ius soli. E’ una pratica che si usava tremila anni fa dice, quando un uomo capitava per caso in una nuova terra. Non è pensabile adottarla oggi, quando a spostarsi sono milioni di uomini. Poverini i grillini, anche loro sono figli della scuola femminile, non hanno imparato a pensare. Dall’asilo alla università, la scuola osserva la Magli, è in mano alle donne e agli allievi maschi sono venute a mancare le persone di riferimento. Crescono con una presenza eccessiva delle donne nella loro vita questo spiegherebbe anche l’incremento dell’orientamento omosessuale perché l’unione fra maschi aiuta a sentire maggiormente la complicità mancata nella fase dello sviluppo evolutivo. Non è finita cari amici, “l’orrore” del politicamente scorretto prosegue e vi sconvolgerà: la nostra società osserva Ida Magli, ha allontanato i maschi ed ha preso il lato peggiore delle donne. Le scienze, le arti, le attività intellettuali fino ad oggi erano state un prodotto maschile ed una volta allontanati i maschi, si è determinato nella società un progressivo impoverimento culturale ed intellettuale…we love you Ida

(Visited 352 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, società e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.