Gli smemorati dei gulag

I negazionisti, coloro che negano gli orrori dei campi di sterminio ebrei sono gruppi marginali in fondo eppure altrettanta giusta esecrazione non ricevono i comunisti, ci ricorda Marcello Veneziani. Pericolosi e molto più pervasivi nella società moderna infatti, sono gli strascichi di una ideologia sociale ed economica che ha procurato oltre venti milioni di morti, che ha avuto il tempo di diffondersi universalmente, che è durata molto più a lungo, che ci ha lasciato in eredità stati come Cina, Corea e Cuba dove ancora oggi sono negate libertà e diritti umani, che annoverano tra partiti e movimenti ancora forti rappresentanze politiche in Parlamenti e società. Contro questa patologia dimenticazionista NON si odono voci dissenzienti ma si tenta di tacere fino a rimuovere del tutto dalle coscienze il timore di una recrudescenza per un’infezione ancora latente e pienamente in attività.

(Visited 25 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, politica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.