Vi sveliamo Serpico, l’amico fidato che dà una mano a Monti…

Roma, 5° piano di via Cristoforo Colombo in un appartamento come tanti abita Serpico, l’amico più fidato di Mario Monti. Serpico, tra gli amici del Presidente del Consiglio è il solo capace di aiutarlo concretamente nel suo lavoro di risanamento, un vero topo d’archivio, un’intelligenza digitale grazie alla quale l’Agenzia delle Entrate scova i ricconi ch’evadono le tasse. Partendo dal semplice codice fiscale, Serpico è capace d’interrogare molteplici banche dati dal catasto al PRA, dal registro navale alle transazioni bancarie passando a setaccio tutto quanto sia fiscalmente rilevante nella vita di un soggetto e dopo aver incrociato i dati, se i redditi dichiarati NON sono compatibili con il tenore di vita esercitato il contribuente infedele viene convocato. Una volta scoperto, decide allora di collaborare nel 50% dei casi e concordare i versamenti di quanto dovuto diversamente, farà ricorso contro lo Stato, ma puntualmente il 67% dei ricorrenti si arrenderà a Serpico. Sono circa mezzo milione ogni anno i controlli fiscali sostanziali eseguiti con l’ausilio di questo programma infernale con l’ausilio del quale l’Agenzia delle Entrate impiegando solamente 60 funzionari-investigatori senza costi aggiuntivi per diarie, missioni, trasferte ecc. ecc. ha reso la vita più dura agli evasori soprattutto totali, quei nullatenenti che senza pudore hanno la faccia tosta di chiedere allo Stato anche provvidenze e servizi gratuiti.

(Visited 65 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, economia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.