Una sola prepotente urgenza: venite via da lì..!

150 deputati abusivi eletti col premio di maggioranzaChi siete? Che cosa volete? Si, ma quanto tempo ancora volete restare lì a leggiferare in nome e per conto del popolo italiano senza mandato e privi del sia pur minimo titolo di rappresentanza? Per otto lunghi anni questa nazione ha patito rassegnata ogni sorta di Leggi vergogna che l’hanno vilipesa e corrotta, per otto anni è stata retta da governi usurpatori della volontà popolare. In regime di prorogatio sine die un presidente, una assemblea mai rappresentativa, tecnicamente non eletta ed un governo corollario di maggioranze rabberciate tra alias, dopo una Pronuncia chiara ed inequivocabile anche se tardiva, per gli evidenti condizionamenti che derivano dai sistemi di nomina e compozione stessa della Consulta, ancora sono lì che si arrogano il diritto a riformare architetture istituzionali e peggio, a progettare improbabili vie di pace per sfuggire alla galera. Perché il disegno è semplice quanto diabolico, tutto lascia pensare che le tappe siano state studiate a tavolino: sulla spinta della Corte Costituzionale alla inevitabile riforma elettorale, si proverà a far uscire dalla porcilaia di Calderoli la sola riforma che interessa i porci e cioé, quella della Giustizia con allegata l’aministia. Interi Consigli Regionali oltre che tanti parlamentari sentono il fiato della Magistratura sul collo. Il problema delle carceri viene infatti ciclicamente provocato ad arte, tutti sanno che basterebbe aprire nuove carceri tra quelle già costruite o riadattare le numerose caserme deserte con poche decine di milioni per dare più spazio ai detenuti. Al punto in cui siamo arrivati, c’è una sola prepotente urgenza: venite via dal Parlamento, non avete più i crismi per formulare Leggi giuste, serie ed oneste in favore del popolo.

(Visited 20 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.