Pisapia: voto Renzi, ma si faccia furbo

renzi con pisapiaQuella di Renzi sul segretario candidato premier NON è una questione strumentale sollevata per uscire dal PD e fondare una nuova DC scrive Sergio Romano. Anzi, è la regola aurea di tutte le democrazie anglosassoni per l’ex ambasciatore, ma è improponibile nell’anomalo sistema politico-istituzionale italiano che solamente una riforma Costituzionale potrebbe rendere europeo. A volte però una dritta arriva da chi non te l’aspetti: io voto Renzi, ma si faccia furbo, lasci perdere il partito e punti dritto a palazzo Chigi. E’ il solo che può vincere, è l’unico capace di attrarre consensi fuori dall’area PD fattore non trascurabile se si vuole vincere con una maggioranza netta non risicata a garanzia di un governo stabile di legislatura gli manda a dire Pisapia, sindaco di Milano. Abbassi i toni però, per superare le diffidenze interne al PD nei suoi confronti. Matteo è più sveglio di Bersani, ma non ha ancora acquisito la necessaria malizia per conquistare un partito suscettibile alle ideologie della vecchia nomenklatura. Forse però, ha trovato in Pisapia un amico sinceramente interessato.

(Visited 27 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.