Monti non ci sopporta più, gli facciamo schifo…

rotondi DCRotondi, una vita da democristiano. Per giunta avellinese ch’è già un programma anche se diverso da quello del mitico De Mita. Alla scuola democristiana Rotondi ha imparato a ruzzolare, riaversi e restare in piedi per poi accomodarsi in poltrona sfilarsi, defilarsi, ritornare in piedi e trovare un incarico quale che sia pur di tirare a campare. Rotondi è uno che viene dalla I Repubblica, ma s’intende anche di II Repubblica. Non vuole perdersi però la III Repubblica, sarebbe costretto a trovarsi un lavoro per vivere, troppo anche per un democristiano ed allora sbotta, sprizza fumo da ogni poro: accusa Berlusconi di essere un capo troppo democratico, di ascoltare tutti. Un ingenuo che rincorre Monti perché convinto da simpatici lucignoli che senza centro non si vince. Non ha capito sostiene Rotondi, che Monti non ci sopporta più, che non ha bisogno più dei nostri voti, che gli facciamo schifo. E come dargli torto? Per Rotondi bisogna combattere all’ultimo sangue, cadere sul campo presentandosi agli elettori come i difensori di Ruby e quelli che non vogliono essere ascoltati al telefono perché debbono liberamente seguire i loro affari, lo ha ribadito dal palco di Italia Popolare oggi il mite Angelino, democristiano anch’egli. Quando spariranno dalla scena politica? L’appestano dal 1946.

(Visited 23 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.