Mattarella in sintonia col Vaticano, sarà un Governo di astenuti a Cinque Stelle

Mattarella ha un punto fermo, per il nuovo Governo non si può prescindere dai grillini. Perfetta la sintonia del Capo dello Stato con le gerarchie Vaticane: il prossimo dovrà essere un Governo che ascolti e si metta al servizio della gente. Per la prima volta la Chiesa non agisce tra le quinte, ma prende apertamente posizione dopo il voto a favore del M5S per bocca del Presidente della CEI, Cardinale Bassetti. Le consultazioni hanno “registrato un desiderio di cambiamento”, rafforza il concetto Monsignor Santoro, responsabile della Conferenza Episcopale italiana per i problemi sociali ed il lavoro. Dunque Mattarella ha già messo nel conto che le consultazioni al Quirinale per la formazione del Governo che si avvieranno dopo l’elezioni dei Presidenti delle Camere, certificheranno il nulla di fatto. Non resterà quindi al Capo dello Stato, che prendere atto del fallimento degli sforzi profusi nella direzione auspicata di dare al paese un Governo stabile. Quello che si profila all’orizzonte del Presidente della Repubblica complice anche l’arrivo dell’estate e l’impossibilità di chiamare alle urne gli elettori sotto il solleone, è un Governo degli astenuti  guidato dai M5S primo partito uscito dalle urne del 4 marzo, che si reggerà sulla astensione di tutte le altre forze politiche rappresentate in Parlamento ad eccezione con ogni probabilità, di Fratelli d’Italia. Una groβe groβe koalition all’italiana, in parole povere: una bella grande ammucchiata con tutti dentro per riscrivere la legge elettorale ed introdurre finalmente il doppio turno alla francese. Pare che anche Forza Italia dopo decenni di ostinato rifiuto e leggi truffa approvate e respinte dalla Consulta, si stia convincendo della ineluttabilità di accettare il doppio turno che tra l’altro, ha dimostrato di funzionare benissimo per l’elezione dei Sindaci. Il tramonto di B quindi, potrebbe coincidere finalmente con  le riforme Costituzionali condivise ed il decollo definitivo se non della Repubblica Presidenziale, almento del premierato forte designato dalla volontà popolare.

(Visited 112 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mattarella in sintonia col Vaticano, sarà un Governo di astenuti a Cinque Stelle

  1. BlackWolf scrive:

    Grazie a te Silvana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *