I voti della camorra fanno gola, sono decisivi al Senato.

camorraLegge anticorruzione, liste pulite, fuori gl’impresentabili, le solite sciocchezze per rabbonire la stampa e tener buona l’opinione pubblica. Arrivati al dunque della compilazione delle liste, la politica dei partiti ha scoperto il suo volto reale che ha saputo tenere celato durante la tempesta: Il PDL ha fatto il pieno, li ha ripresentati tutti, dubbi ed incertezze però macchiano anche il PD. Quando a determinare i destini non concorrono né l’etica, né il merito, né le qualità degli uomini, ma il numero, la somma dei voti, la folla dei questuanti, allora i voti della camorra sono decisivi. Importantissimi, così come quelli dei mazzettari, degli scialaquatori di risorse pubbliche impiegate per moltiplicare clientele piuttosto che per generare sviluppo. Anche stavolta Campania, Sicilia e Calabria saranno la riserva di caccia del PDL che segnerà il successo di Silvio Berlusconi, la garanzia della Lega e la certezza per il Sud di restare indietro in attesa vittima della sua stessa cultura. E’ la democrazia bellezza e tu, non ci puoi fare niente. Quelle stesse teste che vorresti cambiare, hanno diritto al voto e vogliono restare servi oggi come ieri.

(Visited 10 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.