I meridionali sono gente orribile, dice Bocca

I Meridionali? Gente orrenda. Palermo puzza di marcio, Napoli è un cimiciaio. Sono queste le espressioni con le quali Giorgio Bocca sfoga tutto il suo odio. Il problema però è che cominciano ad essere tanti i meridionali stufi della loro benevole umanità, delle loro sempre puntuali giustificazioni ai problemi che non riescono a risolvere, della ostinazione con la quale si autocelebrano illudendosi di essere i migliori perché di questa cultura non sono mai stati i meridionali ad averne un vantaggio ma la malapolitica e le mafie, gli affaristi spregiudicati ed i furbi. Punti nell’orgoglio si sarebbe tentati di rispondere per le rime a Bocca ma un attimo di riflessione è utile per comprendere che continuare imperterriti a compiacersi dei limiti imposti da una filosofia di vita sociale e comportamentale che contempla innegabilmente tutti quei luoghi comuni, non aiuta di certo a superare le ragioni di un’arretratezza che testimonia il fallimento di una tradizione malamente interpretata.

(Visited 10 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, società e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.