Enrico ed Angelino, le 9 settimane e 1/2 della strana coppia

Letta-AlfanoLetta ed Alfano, bilancio delle prime 9 settimane e mezzo di convivenza forzata per la strana coppia: tutto all’insegna del famolo strano. Diversamente non si potrebbe andare avanti in una coppia malassortita, nata per caso dalle combine tra un padre-padrone che cercava un buon partito per la figli(a) Angelin(a) ed un nonno premuroso tutto preso dall’ansia di dare un futuro al più giudizioso dei suoi ragazzi, Enrico per l’appunto. Dopo i preliminari del viaggio di nozze trascorso in visita nelle Capitali Europee per rassicurare i mercati sulle buone intenzioni di tenere comunque i conti in ordine poco altro è stato capace di generare l’unione di fatto: quattro chiacchiere con Obama e Cameron giusto per allontanare da sé la noia di un rapporto routinario costretto a proseguire tra alti e bassi come separati in casa quando si cerca di parlare il meno possibile per non compromettere il precario equilibrio e dove si evitano di fare scelte importanti per il futuro in attesa di tempi migliori. Il Governo Letta/Alfano è un dejà vu che ricorda da vicino i governi balneari di Giovanni Leone nati per tirare a campare fino alle nuove elezioni. Il suono della campanella annuncerà il rientro delle Corti di Giustizia che leggeranno i dispositivi di sentenze e daranno la parola alle urne forse già a novembre.

(Visited 65 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.