Emiliano Brancaccio, uscita forzosa dall’euro a seguito di brutali crisi bancarie

Non hanno evidenza scientifica le tesi sostenute da Mario Draghi ed anche da noti economisti del calibro di Krugman, Giavazzi, Amighini, secondo le quali abbandonare l’euro, sistema monetario a cambi fissi, causerebbe svalutazioni ed iperinflazione con ripercussioni catastrofiche sui percettori di reddito da lavoro dipendente. A sostenerlo il giovane economista Emiliano Brancaccio, docente dell’Uni Sannio per il quale, in regime deflattivo indotto come quello attuale, i lavoratori già pagano a caro prezzo la crisi della moneta unica in termini di compressione dei salari e conseguente ridotto potere d’acquisto. Formulare delle previsioni quindi, sugli eventuali vantaggi della permanenza nell’area euro o svantaggi che ne verrebbero da una uscita dalla moneta unica, non può non tener conto delle evidenze di cronaca passata. I rilievi dell’ultimo trentennio sostiene Brancaccio, stanno a dimostrare che nei paesi avanzati tra cui possiamo iscrivere l’Italia, la svalutazione che segue l’abbandono di un sistema monetario a cambi fissi, ha fatto registrare un impatto modesto e temporaneo sull’inflazione del tutto compatibile con le aspettative positive di ripresa economica ed occupazionale. Tuttavia prosegue Brancaccio, queste evidenze di tipo empirico potrebbero non essere sufficienti a determinare i motivi per uscire dall’euro. Una uscita ineludibile invece, è ipotizzabile qualora si verificassero circostanze tali come il succedersi di ripetute e brutali crisi bancarie che costringerebbero alcuni Stati dell’Unione, tra cui l’Italia, a ripristinare il controllo nazionale sulla moneta. A dare conferma dell’eventualità, fu lo stesso Fondo Monetario Internazionale  monito poi rivolto dal Financial Times agli economisti euro entusiasti  nel 2013, rammenta Brancaccio. Mettere in conto un piano alternativo di salvataggio è dunque una opzione che anche gli euro tifosi non possono eludere. E’ tempo di cominciare a ragionare sulle modalità di recupero dei controlli alla movimentazione libera ed assoluta di capitali e merci.

(Visited 89 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
Questa voce è stata pubblicata in attualità, economia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Emiliano Brancaccio, uscita forzosa dall’euro a seguito di brutali crisi bancarie

  1. Pingback: Economia – il default delle banche renderà inevitabile uscire dall’euro, così Brancaccio, giovane economista (Blogaccio) | | Accade In Città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *