Berlusconi: portatemi le arance

vignetta-berlusconi dalla gabbia, governo del popoloE’ un pò che non lo si sente e fino al 30 luglio terrà la bocca cucita, ha infatti smesso di ascoltare la pitonessa e compreso che a seguire Ghedini si finisce dritti dritti in cella. Avrà forse fatto ammenda di quel che più volte gli ha rinfacciato in TV Taormina: le mie leggi sono tutte in vigore, quelle che gli ha scritto Ghedini sono incappate tra le maglie della Consulta… Silvio allora ha pensato bene di accucciarsi sotto la toga di Coppi, il principe di Cassazione gli ha imposto per prima cosa il silenzio assoluto: divieto d’inveire contro i giudici, divieto di rilasciare dichiarazioni incendiarie. E’ anche probabile che il 30 luglio NON accadrà alcunché e che si vada tutti tranquilli in vacanza al Billionaire perché Coppi farà istanza motivata di rinvio. La condanna di Fede e della Minetti però l’ha nuovamente messo in agitazione, lo ha fatto piombare d’un botto nell’incubo: a me piacciono le arance ha scherzato con quanti sono passati a salutarlo in Senato dove è comparso solo per sostenere col voto il suo fido. Una eventuale sentenza di condanna lo costringerebbe a patire qualche giono di carcere prima dei domiciliari come già accadde al suo sodale Cesare Previti. Un pensiero forse al quale comincia a rassegnarsi perché in alternativa c’è solamente la fuga all’estero, amaramente sperimentata dal suo amico Craxi.

(Visited 65 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.