Affamiamoli, non servono soldi per fare vera politica

Affamiamoli, tagliamo dalla spesa pubblica il finanziamento ai partiti così come è stato per le pensioni, per la sanità, per l’istruzione, per i servizi sociali, per i trasporti, per il lavoro. ABC hanno preso in pochi anni 2,5 Mld per mantenere i loro apparati parassitari; fanno finta di litigare su tutto, si appellano alla partecipazione gli uni, alla volontà popolare gli altri, ma il cemento che li tiene uniti in scena è la valanga di soldi grazie alla quale un ceto d’imbelli vive come sciacalli sulle spalle degli italiani. Scrivete loro che non ci basta la trasparenza perché non vogliamo più essere depredati: alfano_a@camera.it – bersani_p@camera.it – casini_p@camera.it Nel ’93 il popolo italiano si è espresso chiaramente: non vogliamo più tirare altri soldi dalle tasche per finanziare ruberie e ladrocini. Come in America, come in Inghilterra anche in Italia i partiti storici hanno vissuto dei contributi degli iscritti così come ancora vivono i sindacati che pur sono attivi anche quando non vi sono le elezioni. Se non azzeriamo del tutto i finanziamenti ai partiti, non si porrà mai fine al fenomeno della corruzione oltre un indice fisiologico in un sistema fondamentalmente sano e le scelte politiche dei partiti rimarranno sempre condizionate pesantemente dalle decisioni di tesorieri fedeli

(Visited 12 times, 1 visits today)
FacebookTwitter
Questa voce è stata pubblicata in attualità, politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.