Amore e misericordia, i passpartout della rassegnazione al crimine

procuratore Galgano-SavianoAmore e misericordia, i passpartout di facile presa che aprono le porte del cuore alla rassegnazione. Una fede nella virtù salvifica del perdono che dalla religione ha finito per invadere ogni campo sociale fino ad impadronirsi sciaguratamente della politica e della Giustizia, lasciando i cittadini vittime inermi preda della violenza e dei soprusi che restano impuniti, al punto da precipitare nella rimozione omertosa e nel silenzio assordante che segue le gesta sempre più rumorose e frequenti della delinquenza minorile. Regna l’amore non propriamente come in Cielo su questo paese infelice dove le parole difficili non vanno più di moda: condanne, pentimento, espiazione, sofferenza e recupero. Mentre la politica mette in scena ad ogni consultazione elettorale la commedia del dibattito sul lavoro, gli investimenti e lo sviluppo che mai verrà finché ci lasceremo consolare dalla retorica romantica, bande di ragazzini sempre più forti prendono il controllo ed assumono il potere reale di interi territori. Da Bruxelles oscuri burocrati e Corti incipriate nulla conoscono delle nostre realtà socio-culturali eppure si arrogano il diritto di normare e sentenziare in nome di principi altissimi che si frantumano quando cadono su questa terra sotto i colpi di una violenza irrecuperabile alla società come forza attiva fuori da ogni percorso di ravvedimento sincero, che non può non maturare e nascere se non dalla sofferenza inflitta con giusta pena. Viceversa, la preoccupazione avvertita dalla politica è quella di evitare che si vada in galera e con l’assillo di svuotare le carceri si è scelto di garantire l’impunità. Un approccio che
soprattutto nella sfera minorile ingenera e moltiplica la devianza dei comportamenti criminogeni che necessiterebbero di essere indirizzati sui binari duri e lunghi della rieducazione. Parole al vento quelle del Procuratore Generale Galgano spazzate via dalla forza prepotente della misericordia e dell’amore che ha romanticamente suggestionato anche la vita civile…

Please follow and like us:
Questa voce è stata pubblicata in politica, società e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *